Bed And Breakfast a Roma:ACQUEDOTTI ANTICHI

Bed And Breakfast a Roma:ACQUEDOTTI ANTICHI
Bed&Breakfast a Roma: Vacanze a Roma

mercoledì 6 febbraio 2013

A tavola con i Romani: I DOLCI DI CARNEVALE


Da questa settimana più che mai è partito ufficialmente il periodo di Carnevale (che si concluderà Martedì 12 Febbraio con Martedì Grasso) e anche la tavola si colora di specialità dolci ideali per festeggiare nel migliore dei modi.
Vogliamo presentarvi 2 ricette di dolci tipici romani (e non solo) LE FRAPPE E LE CASTAGNOLE

RICETTA DELLE FRAPPE


Ingredienti per per 4 persone:
4 uova
500 grammi di farina
50 ml di olio o 30 grammi di burro
3 cucchiai di zucchero
pizzico di sale
olio di semi
zucchero a velo qb
sale
Preparazione
Rompere le uova nella farina, poi aggiungere olio e zucchero e impastare a mano.
Stendere l'impasto con la macchinetta se non si è usi al mattarello , poi tagliare con una rotella dei rettangoli.
Incidere centralmente ogni rettangolo migliora la cottura e le rende più fragranti.
Friggere in abbondante olio e ricoprire di zucchero a velo.


RICETTA DELLE CASTAGNOLE

Ingredienti per 8 persone
200 grammi di farina 00
2 uova
50 grammi di zucchero semolato
50 grammi di burro morbido (basta toglierlo dal frigorifero per tempo)
mezza bustina di lievito in polvere per dolci (tipo Bertolini o Pane degli Angeli)
un pizzico di sale
due cucchiai di rum
la buccia grattugiata di un limone bio oppure il contenuto di mezza bacca di vaniglia o un po’ di vanillina o di estratto di vaniglia
zucchero a velo q.b.
olio di arachidi/semi o strutto q.b.
Preparazione
Versare in una ciotola la farina, le uova sgusciate, lo zucchero semolato, il lievito in polvere, il sale, il burro a pezzetti, il liquore, e l’aroma scelto (limone o vaniglia). Impastare il tutto fino ad ottenere una pasta omogenea e non troppo molle, se necessario unire ancora un po’ di farina.
Prendere la pasta e lavorandola sulla spianatoia, si ottengono prima dei filoncini con diametro di circa 2 cm, poi si tagliano a pezzetti e dandogli la forma di una pallina a ciascuno.
Scaldare abbondante olio o strutto in una padella, o ancora meglio in un tegame di piccolo diametro, alto e stretto. Deporre poche castagnole alla volta nell’olio caldo, friggerle rigirandole spesso, fino a quando saranno belle gonfie e dorate. Scolarle e metterle a perdere l’eccesso di unto su carta assorbente da cucina. Spolverizzarle con lo zucchero a velo, vanno servite calde.


BUON APPETITO...il B&B ACQUEDOTTI ANTICHI servirà frappe e castagnole per colazione ai suoi ospiti!